Crea sito

Ricette varie siciliane

Antipasti

Sarde a Polpetta
Specialità del trapanese, che prevede diverse varianti. In.genere si, tratta di sarde fresche pulite e disiliscate ridotte a purea, ed impastate con mollica di pane; prezzemolo; uova; formaggio grattugiato; sale; pepe; ed olio per rendere morbido l'impasto. Dopo la frittura delle polpettine che se ne ricavano, a fiamma viva, si completa la cottura in salsa di pomodoro.

Peperoni Imbottiti
I peperoni vanno tagliati nella parte superiore, eliminando il peduncolo ed i semi, ma avendo cura di lasciare il foro piccolo.
Preparare una farcia (in proporzione) mescolando in una insalatiera: la polpa di 3 pomodori maturi; 1 cucchiaio di capperi; 24 olive verdi snocciolate e ridotte a pezzettini; 3 acciughe salate, disiliscate e ridotte in poltiglia; 5 cucchiai di pecorino col pepe grattugiato; un mazzetto di prezzemolo trito; 1/4 di bicchiere di olio; 5 cucchiai di pangrattato bagnato e strizzato; sale e pepe.
Dopo avere bene amalgamato il tutto farcire i peperoni, che vanno poi posti in una teglia da forno con olio, sistemati in piedi (uno a fianco all'altro), e con l'apertura in alto. Passare a forno moderato per 30-45 minuti.
Peperoni a Cotoletta
Si scelgono peperoni piuttosto grossi che si fanno arrostire sulla brace; ritirati non troppo cotti, vanno tagliati in due (le due fette assumeranno cosi la forma di bistecche). Le fette di peperone vanno prima passate nella farina; quindi nell'uovo battuto (con sale e pepe) e nel pangrattato; e finalmente fritti. Sono pronti quando assumeranno il tipico colore delle cotolette.

Insalata di limoni
Potrà a qualcuno sembrare strano non solo che col limone si possa fare una insalata, ma addirittura questa possa essere collocata tra gli antipasti. Il fatto 
è che non sapevo dove, mettere questa preparazione e l'analoga che viene appresso, perché verdura non è; né si tratta di una preparazione con la frutta, essendo quest'ultima generalmente a sapore dolce, e quindi destinata al dessert. Ma non sono del tutto fuori tema:, l'insalata di limone la si mangia come primo piatto nelle calde serate estive, quando non si ha molta fame, perché quindi stimoli l'appetito. Nel trapanese è chiamata pani a 'nsalata.

Scegliere due grossi limoni (od anche un cedro, od un piretto, quella varietà di limoni enormi con molta polpa bianca); si togliere solo la buccia gialla, e si tagliano delle fette molto sottili. Sistemate nel piatto di servizio si condisce con poco olio; pepe; un pizzico di sale ed uno di zucchero; pochissimo prezzemolo trito; e fettine sottilissime di porro. Mescolare, far riposare 15 minuti, unire 2 cucchiai d'acqua, e mangi-Ire con pane che vi si inzuppa. Se invece non si unisce l'acqua, questa insalata può servire quale contorno a cibi grassi.

Asparagi all'Arancia
Nonostante il titolo non si tratta di una specialità moderna: è stata reperita in un vecchio ricettario risalente ad almeno 120 anni or sono.

Far bollire 3 cucchiai di aceto; appena tiepido metterlo in una terrina, insieme a 5 cucchiai di burro, 2 tuorli d'uovo, sale e pepe. Sbattere con la forchetta fino ad avere un composto cremoso ed omogeneo, e passarlo in un tegame per la cottura a bagnomaria. Intanto far lessare 500 gr. di punte di asparagi tagliati lunghi che verranno fatti sgocciolare: non appena la salsa del bagnomaria comincia a bollire, tuffarvi,gli asparagi; mescolare un attimo; togliere dal fuoco ed unire 4 cucchiai di succo di arancia con un poco di buccia grattugiata. Mescolare ancora e servire.

Granchi al Limone
Ricetta che è valida per qualsiasi tipo di granchi. E' tipica di Mazara del Vallo.

Mettere i granchi in acqua acidulata, con aromi di origano, aglio, basilico. Porli in pentola dove bolle dell'acqua e far cuocere 10 minuti. Quando i granchi sono freddi, spaccarli (lasciando intero solo il guscio superiore) e riunire in una terrina tutta la carne, la materia gialla che si ritrova, ed il corallo, cioè le uova se ce ne sono. Condire con olio; sugo di limone; pepe; mescolare e servire entro i gusci.